Uno che conta (luglio 2019)

Unoche conta blog976

Senza nessuna presunzione questo titolo ironico di doppio senso.

Ho voluto ironizzare su questo modo di dire (senza nessuna presunzione, io interpreto solo questa parte come se fossi un attore)
Forse una delle tante persone che credono di essere importanti e che non sanno nemmeno fare le cose più semplici.

dimensioni: 100 x 70 olio su medium density

“Di-vino” febbraio 2016

Tecnica: Acrilico – dimensioni: 50 x 70

Penso che molte persone bevendo si credano delle persone dotate di poteri divini con il solo risultato di mettere a repentaglio la vita propria e quella altrui. Io non sono un amante dell’alcol ne tanto meno dotato di poteri divini mi sono solo ritratto come se fossi  un attore che interpreta i miei dipinti, già che c’ero ho creato la mia bottiglia di spumante mettendo la mia data di nascita e la firma. Guardandolo da lontano mi sembra anche una specie di Santo Graal  moderno.

 

“La grande orecchia” marzo 2014

Chissà se vincerò anche io l’Oscar come il film “La grande bellezza”?
Ho fatto questo dipinto come prova per alcuni colori ecc. non é niente di che.
Non avevo una idea ben precisa, mi é venuto in mente come soggetto l’orecchio (prendendo spunto dalla mia scultura “Farfallone”) rendendolo come se fosse un viso, naso e occhio rappresentati con alberi e capelli con prato. Successivamente sentendo parlare dell’Oscar vinto dal film “La grande bellezza” mi é venuta l’idea di chiamare il dipinto “La grande orecchia” visto che é un orecchio molto grande fatto tipo montagna.

Mi hai rotto! (aprile 2013)


Il titolo, “Mi hai rotto!” rivolto a lei, é solo una questione ironica e non rivolta alle donne. Semplicemente mi sono raffigurato come se fossi un  busto marmoreo esprimendo una constatazione di fatto, mi hai rotto! anche se può avere un altro significato.
Ringrazio Vittoria Marazzi (Vicki) che si è prestata ironicamente a farmi da modella, debbo dire che è molto meglio l’originale, l’ho dipinta come se avesse più anni e un po’ in carne, mi è venuta così… scusa Vicki.

“Piantata in asso” (dicembre 2011)

Dimensioni: 100 x 70 – Tecnica: olio figure, acrilico sfondo

Ringrazio Giulietta Del Prà che si é prestata ironicamente a farmi da modella per questo dipinto.
Le auguro di non essere mai e di non piantare in asso mai nessuno.
Una sera mentre ero al bar con Giulietta e Maria Cristina Rossano stavamo parlando di alcune persone lasciate e tirando in ballo questo modo di dire mi é venuta l’idea di realizzarla, quando si dice la casualità.

“Spacca palle” novembre 2010


dimensioni: 100 x 70 – tecnica: olio

Ho voluto rapresentare ironicamente questo modo di dire, premetto che non é mia consuetudine usare simili espressioni, mi piace rappresentare la società, chissà in quante famiglie si penserà questa frase.
L’idea é venuta a mio fratello ed io l’ho messa in pratica con la mia fantasia.
Io, materialmente che spacco le palle con punta e mazzotto, anche se realmente é la ragazza che le spacca.
L’aureola = Che santo sono a sopportarla.
Ringrazio Ilaria Zatta, la ragazza che si é prestata per questa realizzazione, di certo lei non é una Spacca palle ma una brava ragazza.

Concorso “Premio Terna 03” (ottobre 2010)

Ho partecipato al concorso artistico della “Terna”, con il dipinto “Corrente artistica”, vi sarei grato se gentilmente potreste aiutarmi dandomi il vostro voto.
Si potranno votare on-line le opere sino alle ore 18 di martedì 19 ottobre 2010 esprimendo una sola preferenza.
Il voto sarà anonimo.
Vi mando il link sul quale accedere alla votazione,
http://www.premioterna.it/#work/corrente-artistica-2

Cliccate su vota, inserite la vostra mail, dopo di che vi verrà mandata una mail con il link per la conferma del voto.

Se avreste problemi andate su opere in concorso e scrivete il mio nome o codice opera 9335, categoria Megawatt
Grazie in anticipo della vostra partecipazione, se potreste farmi aiutare anche da vostri amici mi fareste un piacere.

“Incinto” (settembre 2009)

Dimensioni: 100 x 70 – tecnica: olio su medium density

Incinto blog 3

Sono sempre stato magro e da quando avevo circa 15 anni ho sempre pesato Kg 55. Sia che mangi tanto o poco il mio pesa resta questo.
Qiundi ho pensato ironicamente di rimanere “incinto”, visto che mi dicono molte donne che da quel momento mettono su Kili e non riescono a toglierli.
1 kilo a mese (9) da 55 a 64
Gli occhi sono quelli del bambino
Il trampolino per il parto naturale in acqua